Con ordinanza n. 31554/2018 la III sezione civile della Corte Suprema di Cassazione annulla con rinvio il decreto del Tribunale di Roma che dichiarava prescritto il diritto all’indennizzo della detenzione inumana e degradante ex art. 35 Ter Ord. Pen. ed art. 3 CEDU.