Con ordinanza depositata in data 15 gennaio 2019 il Tribunale di Roma riconosce il vincolo della continuazione tra reati in fase esecutiva e ridetermina la pena inflitta al condannato.