In data 22 aprile 2021 la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha accolto la richiesta di applicazione di una misura provvisoria urgente ai sensi dell’articolo 39 del Regolamento sospendendo l’estradizione della ricorrente verso gli Stati Uniti d’America per il rischio concreto di violazione dell’art. 3 CEDU