Con sentenza n. 9582/2020 la VI sezione penale della Corte Suprema di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza della Corte di Appello di Roma che, in ambito di Mandato di Arresto Europeo, aveva ritenuto sufficiente il consenso del pubblico ministero dei Paesi Bassi per consentire la consegna successiva alla Germania nonché aveva limitato il rinvio della consegna all'avvenuta espiazione delle condanne in esecuzione ma non anche alla conlusione dei processi pendenti.